Attenzione! Abilita i javascript nel tuo browser per una completa visualizzazione del sito

ADUNATA 2018: ONORATI CESARE BATTISTI, DAMIANO CHIESA E FABIO FILZI

Adunta 2018 | irredentisti

Due momenti, altamente simbolici, hanno concluso le cerimonie della prima, intensa, giornata della 91^ Adunata degli Alpini di Trento. Il primo nella fossa dei Martiri al Castello del Buonconsiglio, dove il presidente della Provincia, Ugo Rossi, insieme al generale Claudio Berto, comandante degli Alpini, al presidente dell’ANA, Sebastiano Favero, al Sindaco di Trento, Alessandro Andreatta e alle altre autorità civili e militari, hanno reso omaggio a Cesare Battisti, Damiano Chiesa e Fabio Filzi. Tre le corone di fiori, una della Provincia, una del Comune e una dell’Associazione Nazionale Alpini che, sulle note del Silenzio, sono state depositate sui cippi che ricordano i tre martiri. Un momento solenne, in memoria di tutti i caduti.

Successivamente, si è formato un corteo, con in testa la Bandiera di guerra del II° Reggimento del Genio Guastatori della Brigata Julia e il Labaro dell'ANA, decorato con 216 medaglie al valore militare, seguiti dai gonfaloni del Comune, della Provincia e della Regione e dai labari delle associazioni combattentistiche e d’arma. Il corteo ha sfilato per le vie della città per arrivare in Piazza Duomo, dove questa mattina l’Adunata 2018 si era aperta con l’alzabandiera. Qui, dove sono confluiti migliaia di alpini e di cittadini, la Bandiera di guerra, il Labaro dell’Ana e i gonfaloni delle istituzioni hanno ricevuto gli onori finali, per essere poi depositati a Palazzo Geremia, sede del Comune, dove vi rimarranno fino a domenica.

Comunicato Ufficio Stampa PAT del 11/05/2018